News

Barbara Fisichella no vax rifiuta il ricovero a Lodi: muore a 52 anni

  • Parente dell'arcivescovo Fisichella, lavorava in Procura
  • No vax convinta e dichiarata, è morta di covid Barbara Fisichella, 52 anni, operatrice giudiziaria al casellario della Procura di Lodi e originaria di Codogno. La donna era a casa in malattia da una decina di giorni. Secondo quanto si è appreso, la donna ha rifiutato il ricovero in ospedale quando i familiari hanno chiamato l’ambulanza dopo aver visto, ieri, che faceva una gran fatica a respirare. Poche ore dopo è avvenuto il decesso.

    Il 28 novembre scorso, sul suo profilo Facebook aveva postato la sua foto, visibile pubblicamente, con la scritta «Io non mi vaccino, non sono una cavia» e l’immagine di un pugno che spacca una siringa. Barbara era parente di monsignor Rino Fisichella, arcivescovo e presidente del Pontificio Consiglio per la Nuova Evangelizzazione, originario di Codogno.

    «E' morta di covid l’unica dipendente no vax che avevamo». E’ quanto ha detto il procuratore della Repubblica di Lodi Domenico Chiaro commentando il decesso, avvenuto nelle scorse ore, di una dipendente della Procura di Lodi, Barbara Fisichella, a soli 52 anni. «Chi non si vaccina - aggiunge Chiaro - rischia effettivamente di morire, soprattutto se ci si rifiuta di sottoporsi anche alle cure. La gente deve saperlo».

    Tags
    no vax.mortavaccinocoviddipendente della procura
    COMMENTA