Cronaca

Civitanova Marche, ucciso a colpi di stampella in strada: passanti sotto choc

  • Sul posto la polizia e il personale del 118 che non ha potuto far altro che constatare il decesso del nigeriano
  • Un cittadino straniero, di origine nigeriana, è stato ucciso a colpi di stampella, quella che lo aiutava a sorreggersi, nel primo pomeriggio lungo il corso Umberto I a Civitanova Marche. Si chiamava Alika Ogorchukwu e aveva 39 anni (li avrebbe compiuti il 10 novembre prossimo). Risiedeva a San Severino Marche ma era solito spostarsi sulla costa, a Civitanova, per chiedere l'elemosina. Il suo corpo è rimasto a terra, sul marciapiede, davanti ai negozi, davanti ai passanti, a due passi dai semafori della piazza, coperto poi da un lenzuolo. Una immagine che resterà scolpita per tanto tempo negli occhi dei presenti, residenti e turisti.

    Dopo alcune ore è stato individuato e portato in commissariato un uomo, il presunto aggressore: si tratta di un italiano di 32 anni originario della Campania. La lite sarebbe deflagrata dopo un apprezzamento del nigeriano nei confronti di una donna che era in compagnia del 32enne. La polizia sta ascoltando alcuni testimoni. Sul luogo dell'omicidio è arrivato anche il procuratore Claudio Rastrelli.

    La prima ricostruzione dell'accaduto: stando alle primissime informazioni raccolte sul posto il cittadino nigeriano sarebbe stato colpito e ucciso con una stampella si trovava per terra, sulla strada, a pochi metri dal cadavere) da un altro uomo. Si tratterebbe quindi di un omicidio brutale.

    Sul posto è subito arrivata la polizia di Stato e il personale sanitario del 118 che non ha potuto far altro che constatare il decesso dell'uomo. Il suo corpo è stato coperto con un lenzuolo bianco. Molti curiosi, increduli dopo quanto accaduto, hanno affollato la zona. Sul posto anche gli agenti della polizia municipale.

    Tags
    stampellacolpitoomicidio
    COMMENTA