CronacaMulta se guidi una macchina non tua? Ecco come funziona la nuova legge

01/02/2017 - 19h

Capita nella vita di dover guidare la macchina che non è intestata a noi. Magari usiamo lauto dei genitori o magari portiamo un amico che ha bevuto, un caso sempre più frequente

Sono davvero tante le contestazioni riguardo la multa davvero salata prevista nel caso in cui ci troviamo alla guida di una vettura non intestata a noi. Infatti a fronte di un controllo la multa sarebbe di circa 700 euro con il  ritiro della carta di circolazione. Ma le condizioni sono valide solo per determinate situazioni e quindi la multa è spesso contestabile. In primissima non esiste divieto che proibisca il condurre una macchina di un familiare. Ciò che conta infatti è l’indirizzo della residenza che deve corrispondere con il titolare della vettura.

Punto secondo  per poter prendere la multa in caso ci trovassimo a guidare un veicolo intestato a terzi, è necessario che che gli agenti possano dimostrare che abbiamo guidato l’auto fermata per oltre 30 giorni consecutivi. Quindi, riassumendo, riportare a casa un amico è possibile e senza rischio di sanzione. Nel caso poi in cui vi troverete a guidare una macchina intestata a terzi, basterà semplicemente comunicare una co-intestazione all’Archivio Nazionale  dei Veicoli, al fine di essere tranquilli di fronte a qualsiasi controllo degli agenti.

Articolo tramite: notizie.it

Tags
multamacchinanuova leggecome funziona