BenessereMangiando cioccolato puoi migliorare la tua funzione cerebrale, ecco come:

08/06/2018 - 16h

Anche se è ben noto i benefici che il cioccolato porta alla salute, in particolare nel settore cardiovascolare, non ci sono molto dati sui benefici a livello cognitivo.

Quindi è interessante conoscere i risultati di una ricerca che ha scoperto che il consumo regolare di cioccolato è associato a miglioramenti nelle prestazioni delle funzioni cognitive, indipendentemente da altre abitudini alimentari.

I ricercatori hanno analizzato i dati raccolti da uno studio precedente sui cittadini di New York. Allo stesso tempo sono stati misurati l'ingestione e i fattori di rischio per le malattie cardiovascolari.

I partecipanti hanno risposto a un questionario che misurava quanto spesso consumano una lista di piatti, tra cui: carne, riso e pasta, frutta, verdura, cioccolato, altri snack, e bevande come l'acqua, caffè e alcol. 

I risultati sono stati mantenuti anche facendo aggiustamenti statistici relativi ai fattori di rischio.

D'altra parte, al fine di misurare le funzioni cognitive, ai partecipanti è stata fornita una serie di test progettati per misurare una vasta gamma di domini cognitivi, in cui i punteggi più alti indicavano prestazioni migliori:

"Il consumo più frequente di cioccolato è stato significativamente associato a prestazioni migliori nei test di memoria, monitoraggio, ragionamento e stato psicologico generale", spiegano i ricercatori.

Combinando informazioni dietetiche e test cognitivi, dati demografici e valutazioni della salute fisica, i ricercatori hanno scoperto che il consumo di cioccolato era positivamente associato alle prestazioni cognitive. I risultati sono stati mantenuti (ad eccezione della memoria di lavoro) anche quando si effettuano aggiustamenti statistici relativi a fattori di rischio come colesterolo, LDL, livelli di glucosio e ipertensione.

Tags
cioccolatoprestazionimigliorifunzionecerebralebenessere