AnimaliLa famosa ''scimmia dei selfie'' è a rischio di estinzione

11/06/2018 - 15h

Se non fosse per una scimmia molto socievole di nome Naruto che, secondo la storia originale, si avvicinò e si scattò un selfie usando una macchina fotografica che era stata preparata da un fotografo in visita in un parco indonesiano, quel tipo di scimmie nere potrebbero morire senza essere nemmeno conosciute. La foto, emersa nel 2011, divenne presto virale e improvvisamente la specie Macaca nigra, nota anche come "Yaki" nella lingua locale, ha raccolto milioni di fan su Internet, proprio quando l'Unione Internazionale per la conservazione della natura stabilisce uno stato sicuro di conservazione per gli animali, lavorando per includere questa specie dagli occhi ambrati come una delle più minacciate al mondo.

Negli ultimi anni, queste scimmie in grave pericolo hanno sofferto molto, dal momento che sono state cacciate per la loro carne, prese come animali domestici e detenute in aree sempre più piccole. Nel frattempo, gli ambientalisti stanno lottando contro i piani del governo per invadere terre selvagge per costruire strade e industrie. Alcuni contadini catturano le scimmie per impedire alle scimmie di saccheggiare i raccolti. 

I primologi hanno contato fino a cento trappole all'interno di una piccola area entro i confini della riserva, e sfortunatamente le scimmie che riescono a scappare possono perdere la vita a causa della perdita di sangue. D'altra parte, il commercio di animali domestici prospera per quanto riguarda le scimmie, che spesso sono malnutrite e confinate in spazi ristretti. Ma la più grande minaccia è la gente di Sulawesi, che mangia la carne della scimmia da secoli. Oggi costa solo $ 2 dollari al chilo (una scimmia pesa 8-10 kg) e la domanda è molto alta durante i periodi di vacanza.

Se è vero che la legge indonesiana protegge a tutti i costi le scimmie minacciate di estinzione, la polizia non fa nulla al riguardo. In realtà, non è raro che gli agenti escano e mangino con i cacciatori di tanto in tanto. Il problema è che, anche se le leggi sono rispettate, la prigione non viene solitamente data ai bracconieri, quindi al massimo possono ottenere una multa. Ci sono pochi incentivi per fermare quello che stanno facendo. Per contrastare le numerose minacce, alcune organizzazioni, come il "Macaca Nigra Project", cooperano per cercare di cambiare i cuori e le menti sulla conservazione di queste scimmie.

"Non possiamo semplicemente decidere le cose da una prospettiva ecologica, ci sono fattori economici e culturali da considerare", ha detto Akshari Masikki, un funzionario del Dipartimento di conservazione delle risorse naturali. Non c'è dubbio che la popolazione di queste scimmie dovrebbe aumentare il più rapidamente possibile. Alcuni dicono che l'ecoturismo potrebbe essere la soluzione. "Queste scimmie sono iconiche, hanno caratteristiche favolose come i capelli punk e la parte posteriore a forma di cuore." Yaki (come chiamano questa specie nella lingua locale) potrebbe persino diventare la mascotte di Sulawesi. "

Tags
animaliemozionivitascimmiamacacoselfieestinzionespecie