BarzelletteIl papa...(Barzelletta)

04/06/2018 - 11h

Dopo aver caricato tutti i bagagli del Papa nella limousine, l'autista nota che Sua Santità sta ancora aspettando sul marciapiede e gli dice:

- Mi scusi Santità, vorrebbe per favore sedersi in modo che possiamo andare?

E il Papa gli risponde:

- Si, ma visto che non mi fanno mai guidare, oggi guido io che ne ho proprio voglia.

L'autista, anche se molto contrariato, non può di certo opporsi ad un desiderio del Papa e perciò si siede dietro. Il Pontefice si mette alla guida e spinge l'acceleratore a 180 km/h fin quando una pattuglia di carabinieri in moto fa cenno all'auto di fermarsi. A questo punto il carabiniere si avvicina all'auto, vede il Papa alla guida, torna alla sua moto e comunica al suo comandante tramite radio dicendogli:

- Maresciallo ho fermato una limousine che andava a 180 km/h.

Il maresciallo gli risponde:

- Beh, sbattilo dentro allora.

E il carabiniere:

- Maresciallo, non credo che lo vogliamo fare, è una persona davvero importante.

Il maresciallo ancora:

- E chi è? Il Sindaco?

Il carabiniere:

- Più in alto maresciallo.

Il maresciallo:

- E' il senatore?

E il carabiniere:

- No comandante, ancora più in alto.

A questo punto il maresciallo gli dice:

- Va bene allora dimmelo tu chi è.

E il carabiniere gli risponde:

- Credo sia Dio.

Il maresciallo, meravigliato dalla risposta dell'appuntato, gli chiede:

- Cosa ti fa pensare che sia Dio?

E il carabiniere gli risponde:

- Marescià, ha il Papa per autista!!!

AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA

Se ti è piaciuta questa barzelletta condividila con i tuoi amici!

Tags
barzellettasorridererideredivertentePapaautistalimousinecarabinierimotomarescialloDio