AnimaliAumentano le api ad Amsterdam

02/07/2018 - 17h

In tutto il mondo, c'è una diminuzione della popolazione di api. Gli scienziati sottolineano l'uso dei pesticidi nella coltura come uno dei principali responsabili della scomparsa di questi insetti, essenziale per l' impollinazione e la conseguente produzione di cibo sul pianeta. Ma gli studi dimostrano anche che gli orti urbani e i parchi sono importanti per impollinare gli insetti come la campagna, perché in città trovano una maggiore varietà di piante e fiori.

Con diverse iniziative per stimolare la presenza e l'attrazione delle api, la capitale dei Paesi Bassi ha ottenuto un'impresa senza precedenti. A differenza di altre grandi città europee, Amsterdam ha registrato una crescita demografica di questi insetti. Attualmente sono state identificate 61 diverse specie in città, rispetto alle 51 del 2000, con un incremento del 45%. La specie più comunemente trovata è il Lasioglossum calceatum.

Già nel Vondelpark, il cuore verde di Amsterdam, Anthophora plumipes può anche essere visto in abbondanza. E cosa hanno fatto gli olandesi per riportare le api nei centri urbani? Innanzitutto, hanno vietato l'uso di pesticidi. Poi hanno piantato fiori selvatici in aiuole, giardini e parchi. Il mese scorso è stato organizzato anche il primo censimento nazionale delle api in Olanda. Gli organizzatori sono stati sorpresi dalla partecipazione di 3.500 partecipanti durante il fine settimana all'evento. Sono state osservate oltre 36 mila api.

Ma anche in Brasile c'è anche qualcosa di interessante. L'anno scorso abbiamo mostrato qui, in questo altro post , un progetto realizzato a Curitiba, i Jardins de Mel, che porta alveari nei principali parchi cittadini e informazioni sull'importanza del ruolo delle api come impollinatori per la popolazione e gli studenti delle scuole la capitale del Paraná. Idealizzato dall'agro-logo Felipe Thiago de Jesus, ogni "Honey Garden" ha sei alveari e materiale visivo, con informazioni, testi e foto sulle specie ivi contenute.

Vengono utilizzate solo api senza pungiglione, responsabili dell'impollinazione di circa il 90% delle piante brasiliane. In tutto, il progetto metterà 90 alveari e in ognuna di esse ci saranno dalle 500 alle 2.000 api. Gli alveari sono protetti, ma aperti in questo modo, gli insetti possono andare e venire a impollinare la foresta nativa della regione. "Le api volano in un raggio di 2 km", spiega Felipe. "Prendersi cura delle api è prendersi cura della conservazione di tutta la biodiversità della città"

Tags
animaliapealvearipollineamsterdamfiori